Fiori di Bach

(1 voto, media 4.00 di 5)


La malattia, al suo insorgere, non è da considerare un castigo o una punizione ma va interpretata come un campanello d'allarme che ci sta indicando una disfunzione o un non corretto utilizzo del proprio potenziale.

La terapia con i fiori di Bach, elaborata settant'anni fa dal medico inglese Edward Bach, e oggi diffusa e apprezzata in tutto il mondo, aiuta a superare in modo costruttivo "gli stati d'animo negativi della natura umana" - come per esempio impazienza, timidezza, insicurezza, gelosia -, a raggiungere l'armonia tra il corpo e la mente e a ristabilire il contatto con le proprie capacità spirituali e di auto-guarigione.

I fiori di Bach sono 38 "essenze" scoperte appunto dal medico inglese Edward Bach (1886-1936) che sono in grado di contribuire a guarire molte malattie organiche partendo dalla cura della persona stessa, senza volersi sostituire alla medicina tradizionale di cui possono però essere un valido complemento. Il principio su cui si basa la terapia con i fiori di Bach è molto semplice (la natura è semplice, così anche i rimedi dovranno essere semplici); ognuno di noi non è da vedere come singolo, ma come facente parte di un "tutto cosmico", non già come un organismo a se, ma come una cellula facente parte di un organismo più ampio, una tessera del mosaico globale. Ognuno di noi è collegato al "tutto" tramite la forza di una vibrazione comune. Ogni persona ha in questo ampio contesto un suo compito da svolgere, una sua missione. In questo contesto ognuno di noi è composto da un'anima immortale e da un corpo mortale (io fenomenico, personalità) il "tramite" tra l'anima immortale e l'io fenomenico è dato dall'io superiore. Soltanto l'anima conosce il compito dell'uomo e cerca di comunicarlo attraverso l'io superiore alla personalità per renderlo concreto. Secondo Bach se il corpo potesse andare sempre in armonia con l'anima e questa potesse sempre esprimersi (cosa impossibile, purtroppo) saremmo forti, sani e felici, vibranti in sintonia con il campo energetico cosmico. La malattia insorge là dove manca il collegamento della nostra personalità con il campo energetico cosmico, di solito perché la personalità non vive in armonia con l'anima, ma nell'illusione di un'esistenza separata fino all'estremo in cui la personalità non è più in grado di accettare l'esistenza stessa di un'anima, credendo solo in ciò che può vedere o toccare. Un secondo fatto che può portare alla malattia è dato dalla personalità che rifiuta il concetto di principio di unità e agisce contro gli interessi dell'unità globale e della sua anima stessa.

Nel momento in cui la personalità si allontana dal flusso di energia cosmica le vibrazioni che passano dall'anima alla personalità tramite l'io superiore si distorcono e le qualità positive divengono negative, distruttive fino a sfociare in ultimo nella malattia che altro non è che l'ultimo campanello d'allarme da parte dell'anima stessa. Ognuno dei fiori di Bach incorpora un determinato concetto spirituale, più precisamente ognuno dei fiori corrisponde a una precisa frequenza di vibrazione, la frequenza della vibrazione della pianta adatta alla cura dei vari casi ristabilisce la vibrazione che era venuta a mancare tra l'anima e la personalità che avevano cessato di comunicare e ristabilendo il flusso dell'energia cosmica riporta lo stato d'animo a positivo e porta alla guarigione.

L'augurio è che queste informazioni Vi aiutino ad avere un approccio corretto con i fiori!

Nella tabella seguente troverete una serie di informazioni che non pretendono di essere esaustive ma che, sicuramente, vi permetteranno di avere un approccio notevole con i Fiori e le emozioni o i blocchi energetici a cui sono associati a patto che siate sinceri con voi stessi e accettiate di scoprire quella parte di voi che spesso volutamente viene per comodità nascosta e non accettata.

 

ESSENZA

NOME ITALIANO

SINTOMI CHIAVE

AGRIMONY

Agrimonia

Inquietudine interiore, svalutazione dei propri problemi, si coprono i problemi con una "facciata" allegra. Si evita il confronto.

ASPEN

Pioppo Tremulo

Angosce inspiegabili, timori infondati, ansia, presentimenti negativi non ben definiti.

BEECH

Faggio

Eccessivo senso critico verso tutti e tutto, intolleranza; si cerca la pagliuzza nell'occhio dell'altro senza vedere la trave nel proprio.

CENTAURY

Caccia Febbre

Eccessiva disponibilità, debolezza di volontà, tendenza "a farsi mettere i piedi in testa".

CERATO

Cerato

Non si ha fiducia nelle proprie capacità di giudizio, si chiede sempre consiglio, spesso si viene fuorviati.

CHERRY PLUM

Susino Asiatico

Paura di perdere il controllo di se stessi, molto utile in affetti dal Morbo di Parkinson.

CHESTNUT BUD

Gemme d'Ippocastano

Tendenza a ripetere all'infinito gli stessi errori, s'impara lentamente, l'apprendimento è rallentato.

CHICORY

Cicoria Selvatica

Personalità possessiva, invadente; si tende a cercare di manipolare gli altri; archetipo della "super mamma" che non vorrebbe mai staccarsi dal figlio.

CLEMATIS

Vitalba

Sogni ad occhi aperti; disinteresse per il presente, vivono costantemente tra le nuvole, di fronte alle difficoltà si rifugiano nei sogni.

CRAB APPLE

Melo Selvatico

Senso di sporcizia interiore, si ha vergogna di sé, ci si sente colpevoli, macchiati Si temono i posti non puliti, toilette sporche etc..

ELM

Olmo Inglese

Senso di inadeguatezza rispetto ai propri compiti, non ci si sente all'altezza di ciò che si dovrebbe fare. Non si sa più da dove iniziare.

GENTIAN

Genzianella Autunnale

Scetticismo, pessimismo, scoraggiamento. Ci si sente depressi ma non si sa il perché.

GORSE

Ginestrone

Disperazione totale, si è depressi, rassegnati, interiormente stanchi, ci si lascia convincere a nuovi tentativi terapeutici deprimendosi sempre di più per gli insuccessi.

HEATER

Brugo

Egocentrismo, paura della solitudine, si pensa solo ai propri problemi, si tende ad esagerare, si amplificano le situazioni; si vuole sempre ricevere senza mai dare.

HOLLY

Agrifoglio

Gelosia, diffidenza, invidia, si ha piacere del male altrui, si sospetta di tutti, si teme sempre di essere raggirati, si nutrono sentimenti di vendetta.

HONEYSUCKLE

Caprifoglio

Rimpianti, nostalgia, si pensa sempre al passato e si parla sempre del passato, si vorrebbe poter ricominciare da capo.

HORNBEAM

Carpino Bianco

Ci si sente fisicamente stanchi e spossati, è come se si avesse passato la notte in bianco. La vita è monotona, non si ha entusiasmo.

IMPATIENS

Non Mi Toccare

Impazienza, estrema irritabilità, tensione, si è sempre sul punto di scattare come molle, non si sa attendere che le cose si sviluppino.

LARCH

Larice

Sfiducia in se stessi, senso di inferiorità, ci si attendono sempre fiaschi totali, ci si sente inutili e impotenti, i bambini a scuola si sentono dei falliti.

MIMULUS

Mimiolo Giallo

Timidezza, si hanno delle fobie verso cose specifiche, si rimandano le cose per paura, ipersensibilità verso qualcosa (freddo, caldo, forti odori) i bambini si aggrappano alla madre.

MUSTARD

Senape Selvatica

Si ha una profonda melanconia, molto introverso, qualcosa di pesante e opprimente avvolge l'anima.

OAK

Quercia

Ligio al dovere, tenace, è stanco ed esaurito, ma non si lamenta mai, porta su di sé il peso degli altri, continua a lavorare anche se malato.

OLIVE

Ulivo

Stanchezza fisica e interiore, sfinimento, particolarmente utile dopo una lunga convalescenza oppure dopo lunghi periodi di stress.

PINE

Pino Selvatico

Si hanno sensi di colpa, eccessiva autocritica, si crede di non meritare l'amore, può esserci una spinta masochistica, ci si sente vigliacchi.

RED CHESTNUT

Ippocastano Rosso

Preoccupazioni, paure ed ansie esagerati per gli altri, si teme sempre che possa succedere qualcosa alle persone amate.

ROCK ROSE

Eliantemo

Panico interiore si hanno delle paure estremamente esaltate, il sistema nervoso è provato. Si hanno delle crisi di panico.

ROCK WATER

Acqua di Roccia

Eccessiva severità con se stessi, si fa di tutto per essere sempre in forma smagliante, si pensa che i piaceri terreni impediscano lo sviluppo spirituale.

SCLERANTHUS

Centigrani

Indecisione, discontinuità, profonda insoddisfazione interiore, nei pensieri si oscilla sempre tra due possibilità, si hanno cambiamenti di umore repentini.

STAR OF BETHLEM

Latte di Gallina

Infelicità, tristezza, desolazione secondari ad eventi traumatici anche remoti, si può avere apatia, voce soffocata, insicurezza.

SWEET CHESTNUT

Castagno Dolce

Profonda disperazione, senso di vuoto, stress mentale estremo, si pensa di essere arrivati a un punto limite di sopportazione.

VERVAIN

Verbena

Entusiasmo e zelo eccessivo fino all'esaurimento delle proprie forze, si può sfociare nel fanatismo, coraggiosi fino all'estremo, si esagera per imporre le proprie idee.

VINE

Vite

Ambizione smodata, sete di potere, si tende alla tirannia anche in famiglia, non si considerano le opinioni altrui, i bambini piccoli sono maneschi.

WALNUT

Noce

Insicurezza, indecisione, si è estremamente sensibili al giudizio altrui, avviene soprattutto in periodi di cambiamenti sia fisici che psichici.

WATER VIOLET

Violetta d'Acqua

Si ha una sensazione di superiorità che provoca isolamento dagli altri, si risolve tutto tra se, si ha difficoltà a andare incontro agli altri di propria volontà, non si riesce a piangere.

WHITE CHESTNUT

Ippocastano Bianco

Si hanno pensieri e immagini che ci vengono continuamente alla mente, senza che siano voluti, è come se un disco ripetesse sempre le stesse cose.

WILD OAT

Avena Selvatica

Incertezza circa la strada da seguire, si è insicuri a causa di questo, ansia depressione sempre secondari all'insicurezza del proprio ruolo nella vita.

WILD ROSE

Rosa Canina

Apatia, rassegnazione, senso di capitolazione interiore, tristezza latente, si crede di aver acquisito delle influenze negative, si accetta tutto come se accadesse per fatalità.

WILLOW

Salice Giallo

Amarezza, vittimismo, eccessiva permalosità, si nutre rabbia e rancore, senza esternarli; ci si sente senza potere, si invidia salute e potere altrui, pensieri "velenosi".


Una trattazione a se merita una preparazione composta da più essenze detta Rescue Remedy

Rimedio di emergenza, o Rescue Remedy

Questa preparazione, che si trova in commercio già pronta, va utilizzata in casi di emergenza sia fisica che spirituale, vanno prese quattro gocce della boccetta madre diluite in un bicchiere d'acqua oppure allo stato puro. Nel caso di traumi o ferite possono essere utilizzate delle gocce direttamente sulla parte colpita.

E' una miscela di cinque fiori (Clematis, Impatiens, Rock Rose, Cherry Plum e Star of Bethelhem) chiamata Rescue Remedy o Five Flowers Remedy o con altri nomi similari in quanto il primo di questi è stato registrato.

 

Bach mise a punto questa miscela per tutte quelle piccole o grandi situazioni di emergenza. In tutte quelle situazioni che richiedono un intervento immediato, dove non è possibile scegliere con calma il rimedio. Il Rescue Remedy può essere usato con un effetto calmante immediato in ogni situazione di stress, o quando si ha bisogno di aiuto se sopraffatti da una varietà` di emozioni o di problemi comportamentali quali:

  • Cattive notizie
  • Paure
  • Esperienze particolarmente stressanti
  • Stati d'ansia improvvisi
  • Tensioni
  • Piccoli incidenti
  • Stress momentanei

E' molto utile, ad esempio, nei bambini, per le piccole paure improvvise, nei casi di incidenti, quando si ricevono cattive notizie, momenti di ansia improvvisi, paure, ecc.

Si mettono 4 gocce di Rescue Remedy in un bicchiere d'acqua e lo si sorseggia; all'inizio a piccoli sorsi ravvicinati (anche ogni due o tre minuti), poi mano a mano che i sintomi si attenuano, si diminuiscono il numero delle assunzioni. Se non si ha disposizione o non si ha il tempo di prendere un bicchiere di acqua, si possono assumere 4 gocce del rimedio puro.

Il Rescue è un rimedio di emergenza, e come tale va usato. Esso non può sostituire l'uso quotidiano dei Fiori di Bach. Per ottenere dei buoni risultati per essere in buona salute con la floriterapia, la cosa migliore, è di assumere i fiori più adatti a ciascuno, personalizzandoli sulla base della situazione del momento.

La Rescue Cream

E' l'equivalente del rimedio di emergenza ma sotto forma di crema. Oltre ai cinque fiori che fanno parte del Rescue Remedy, è stato aggiunto Crab Apple, il fiore per la pulizia.
La rescue Cream si utilizza per tutti quei problemi di pelle che richiedono un intervento immediato: punture di insetti, contusioni, piccole ferite, sbucciature, piccole scottature, cicatrici...
Si applica un leggero strato di crema sulla parte interessata anche più volte al giorno secondo la necessità.

Sei interessato ad approfondire magari con un corso specifico per imparare ad usare convenientemente questo tipo di rimedio? Allora contattaci potremo organizzare un corso anche nella tua città.

Per ulteriori informazioni contattateci: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Se l'articolo ti è piaciuto, supportaci condividendolo con i tuoi contatti!


Copyright © TankLab 2012