Curarsi con i Colori

(0 voti, media 0 di 5)

L'uso del colore per scopi terapeutici era caratteristica di molte culture antiche, come quella Egizia ed Azteca, e nella medicina Cinese i colori ricoprivano un ruolo importante anche in termini diagnostici.

In tempi passati medicina e religione erano concordanti, poiché la visione olistica di un tempo anziché trattare la malattia si premurava di riequilibrare corpo, mente e spirito. Da qui l'importanza della luce, fonte di tutte le forme di vita, poiché proprio nella luce si formano i colori che ci circondano in natura.

Ogni frequenza cromatica ha le sue peculiarità e particolari effetti sull'essere umano, anche se è solo l'occhio, centro della vista nell'uomo, che ne permette la percezione immediata.

Le informazioni dei colori vengono anche trasmesse sotto forma di impulsi nervosi al diencefalo, e questo porta alla produzione di ormoni responsabili di numerosi processi metabolici nel corpo, che indirettamente stimolano la nostra energia vitale. Ed è assodato che il nostro benessere fisico, psichico e spirituale dipende principalmente da un buon livello di energia vitale! Tramite la CROMOTERAPIA, applicata con l'ausilio di vari metodi, ci è data la possibilità di prendere consapevolezza della dimensione cromatica dell'esistenza nelle sue mille gradazioni e, tramite la comprensione delle sue sfumature arricchirsi internamente, "portare colore" nella propria vita e ricostruire i variopinti tasselli del puzzle della nostra anima.

Davvero i colori alleviano i mali del corpo e sollevano lo spirito?

Anche se a prima vista può sembrare qualcosa di magico, pensiamo alla cura praticata negli ospedali per l'ittero neonatale: presente in circa la metà dei neonati nati a termine e nella grande maggioranza dei prematuri, l'itterizia, ovvero un alto tasso di bilibubina nel sangue che porta al caratteristico colore giallognolo della cute, viene curata con l'irradiazione di luce viola- blu di una precisa frequenza (non è ultravioletto!). Quindi, la medicina moderna utilizza già la proprietà del colore, e le varie frequenze cromatiche (che non sono altro che onde elettromagnetiche) opportunamente irradiate a seconda della problematica da trattare, possono risolvere vari problemi di salute.

"Per fortuna, viviamo in un modo colorato. Pensate con gratitudine ai colori che avete visto oggi, per la strada, al lavoro, sui visi delle persone. Il colore permea ogni aspetto delle nostre giornate, rivelando la sua importanza nell'arte, nella psicologia, in estetica ed in terapia...prendere consapevolezza della dimensione cromatica dell'esistenza nelle sue mille sfumature significa arricchirsi interiormente, DARE COLORE alla propria vita. Anche il nostro linguaggio possiede un suo cromatismo: parliamo di films gialli e di romanzi rosa, ci definiamo bianchi dalla paura o rossi dalla rabbia, gialli d'invidia e verdi dalla bile. E se in banca siamo in rosso, vediamo tutto nero! Se desiderate iniziare a prendere consapevolezza della dimensione colore in cui vivete, osservate gli abiti che indossate in questo momento: i loro colori riflettono veramente, per lo meno a livello intuitivo, chi siete o ciò che vorreste essere? Li sentite giusti oppure no e, in tal caso, quale colore vorreste indossare per sentirvi più armonici? Prendete la decisione di dedicare ogni mattino qualche minuto per la scelta consapevole del colore che vi accompagnerà per tutta la giornata: anche se i vestiti colorati influiscono più sugli stati mentali e sulle emozioni che non sui mali fisici,indossare un'abito arancione può comunque servire a renderci più ottimisti!"

ROSSO CONTRO IL RAFFREDDORE

ARANCIO PER FARSI CORAGGIO

BLU PER IL NERVOSISMO...

le frequenze luminose dello spettro visibile esercitano un preciso effetto sul piano fisico, emozionale e mentale, rendendo possibile una profonda azione terapeutica a più livelli. Tutti i colori provocano reazioni fisiologiche, oltre che stimoli emotivi: il rosso aumenta la pressione, le pulsazioni e la temperatura corporea, ed è utile per vincere la letargia, l'apatia e la debolezza fisica.

L'arancione è un ottimo antidepressivo e stimolante, aiuta a superare i malumori e l'esaurimento nervoso. Il blu al contrario del colori caldi rilassa, abbassa la pressione sanguigna, è utile in caso di ipertensione e negli stati infiammatori di varia natura.
Il turchese rafforza le difese immunitarie ed è un ottimo rifrescante, il verde disintossica, il giallo favorisce la digestione.....Se dobbiamo affrontare problemi di carattere affettivo (il classico cuore spezzato!), possiamo utilizzare il rosa, e per affrontare un cambiamento importante ci serviremo del magenta, che ci aiuterà a lasciar andare tutto ciò da cui non riusciamo a staccarci definitivamente.

Tutti i colori sono elementi della luce bianca: nel XVII secolo Newton, servendosi di un prisma di cristallo attraverso il quale fece passare un fascio di luce solare, scompose la luce bianca nei sette colori fondamentali dello spettro, ed in tal modo si riuscì finalmente a capire perchè un oggetto risultava di un dato colore. Come mai una mela ci appare rossa? Perchè assorbe tutti i colori dello spettro visibile tranne il rosso. Il colore delle cose ci è dato quindi dal colore che viene riflesso. Il nero invece assorbe tutte le radiazioni cromatiche e non ne riflette nessuna, mentre il bianco le respinge tutte.

La COMPOSIZIONE DEI COLORI è data dalla combinazione dei tre colori FONDAMENTALI, il rosso, il giallo ed il blu. i colori COMPLEMENTARI saranno quindi formati nel seguente modo:

ROSSO + GIALLO = ARANCIONE (complementare del BLU)
GIALLO + BLU = VERDE (complementare del ROSSO)
BLU + ROSSO = VIOLA (complementare del GIALLO)

COLOR ROSSO

 

  • Anemia
  • Favorisce la circolazione, ad esempio se irraggiato sulle piante dei piedi; accresce il numero di globuli rossi nel sangue ed è quindi utile in caso d'anemia.
  • Artriti
  • Bronchite cronica
  • Catarro e muco
  • Condizioni croniche da riacutizzare
  • Debolezza fisica
  • Ferite atoniche senza pus
  • Per la sua capacità di stimolare positivamente la circolazione, è utilizzabile anche in caso d'infezioni batteriche o virali, e può essere impiegato anche su ferite infette.
  • Freddolosità
  • Anticamente, quando le case non avevano il riscaldamento, d'inverno si usava indossare qualcosa di rosso, ad esempio la camicia da notte, oppure il berretto ed i calzini di lana per andare a dormire.
  • Frigidità
  • Impotenza
  • Introversione eccessiva
  • Iposurrenalismo
  • Ipotensione
  • Ipotermia
  • Ipotonia
  • Mal di gola
  • Metabolismo lento
  • Morbillo, varicella, scarlattina
  • Paralisi parziali e totali
  • Pelle secca ed avvizzita
  • Raffreddori
  • Una sciarpa rossa attorno al collo migliora le problematiche da raffreddamento.
  • Reumatismi
  • Scarsa circolazione sanguigna
  • Tosse cronica ed asma
  • Tubercolosi

Non bisogna impiegare il rosso quando l'organismo segnala già di averne troppo (viso accaldato, febbre alta, stati flogistici acuti) ed in caso di sistema nervoso sovraeccitato.

 

COLOR ARANCIONE

 

  • Anemia
  • Asma
  • Assorbimento calcio
  • Arterosclerosi, sclerosi delle coronarie e cerebrale
  • Bronchite cronica, asma bronchiale
  • Claustrofobia
  • Confusione mentale
  • Coordinazione corpo - anima
  • Crampi e contrazioni da freddo
  • Debolezza e convalescenza
  • Depressione
  • Esaurimenti nervosi
  • Ipotensione
  • Ipoventilazione polmonare
  • Irrigidimenti e sclerosi
  • Letargia
  • Magrezza
  • Malumori
  • Muco
  • Produzione latte nelle puerpere (aumenta la)
  • Psicosi
  • Reumatismi
  • Rivitalizzante (per rughe e pelle senescente)
  • Rigidità mentale
  • Sonnolenza mattutina
  • Tosse con muco

 

COLORE GIALLO

 

  • Anoressia, magrezza
  • Capelli
  • Il Giallo ed il Giallo Oro rendono i capelli più lucenti (utilizzare l'acqua cromatica per l'ultimo risciacquo).
  • Convalescenza
  • Diabete
  • Digestione difficile
  • Eczema
  • Emorroidi interne
  • Esaurimento nervoso
  • Flatulenza
  • Inappetenza
  • Insufficienza epatica
  • Intossicazione
  • Intossicazione della pelle
  • L'irradiazione di giallo facilita la scomparsa di cicatrici, anche da acne.
  • Utile anche per eczemi (purifica la pelle)
  • Muco
  • Osteoporosi (metabolismo del calcio)
  • Scarsa concentrazione ed attenzione intellettuale
  • Aumenta l'efficienza, amplifica le capacità comunicative ed espressive, incoraggia la concentrazione e la chiarezza di ragionamento, stimola la memoria e le capacità di riflessione.
  • Scrivere su fogli giallo chiaro aiuta a chiarificare le idee se queste si presentano confuse.
  • Sedentarietà
  • Un'irradiazione della durata di venti minuti con il Giallo e l'assunzione dell'acqua solarizzata dello stesso colore, serve a mantenere la linea in soggetti sedentari e per chi ha tendenza ad ingrassare.
  • Sonnolenza
  • Stasi linfatiche
  • Stitichezza

Si consiglia l'assunzione di uno/due cucchiai di acqua solarizzata prima dei pasti principali, possibilmente con l'aggiunta di irradiazioni settimanali dello stesso colore. Oltre ad esortare la produzione di succhi gastrici, attiva le secrezioni biliari e pancreatiche, ed ha azione purificatrice nei confronti di fegato ed intestino: riduce il gonfiore e concorre ad eliminare i parassiti intestinali.
In caso di sitichezza alternata a colite, o costipazione grave unita ad infiammazione gastrica, è utile assumere per qualche sera acqua caricata di blu ed irraggiare il fegato e l'intestino con la luce gialla. Non è indicato in caso di agitazione e nervosismo, palpitazioni cardiache, febbre alta e diarrea, ed infiammazioni acute.

 

COLORE VERDE

 

  • Congestioni
  • Effetto calmante
  • Promuove l'autostima: ottimo quindi per chi non è sicuro delle proprie capacità e necessita sempre del parere altrui! Promuove il rilassamento fisico e mentale (abbassa il ritmo metabolico) e viene impiegato in caso di stress, ansia, iperattività, insonnia e mal di testa portato da troppo lavoro.
  • Infiammazioni
  • Intossicazioni (elimina virus e batteri)
  • E' utile a polmoni, fegato e reni quando questi devono lavorare in condizioni d'inquinamento notevoli (sia ambientali sia alimentari)
  • Iperattività metabolica
  • Ipertensione
  • Irriflessività
  • Problematiche oculari
  • L'utilizzo di occhiali con lenti verdi tonifica il nervo ottico: eseguendo i lavori di precisione servendosi di una luce verde, gli occhi si stancano meno.
  • Proliferazioni anomale: nei, porri, verruche, emorroidi
  • Raffreddori di testa, ed allergici
  • Rinfrescante (proprietà)
  • Stimolazione ipofisi (e tutto il sist. Ormonale)
  • Tumori
  • Ulcere gastriche ed intestinali

Il verde con una maggiore componente di giallo è un ottimo disintossicante ed anti infiammatorio: elimina le tossine accumulate con un'alimentazione errata e ricca di sostanze chimiche, e irradiato al chakra della fronte riduce le secrezioni mucose causate da problematiche allergiche di tipo ambientale od alimentare.

 

COLORE BLU

 

  • Ascessi, afte, gengive infiammate, mal di denti, dolori da dentizione
  • Coliche intestinali e di vario tipo
  • Colite
  • Condizioni settiche
  • Congiuntivite
  • Dissenteria da calore
  • Disturbi endocrini
  • Dolori acuti
  • Dolori mestruali
  • Emorroidi
  • Epilessia
  • Erisipela
  • Febbri
  • Infiammazioni
  • In caso di dolori osteoarticolari, è meglio irraggiare la parte in questione prima con luce Blu, e quando il dolore è meno intenso e lo stato infiammatorio si è ridotto, conviene alternare il Blu al Rosso, per ripristinare i tessuti.
  • Irritabilità
  • Isteria
  • Ittero neonatale
  • Laringiti acute
  • Mal di gola
  • Nervosismo
  • Palpitazioni
  • Pelle
  • Per arrossamenti e prurito cutaneo, tagli, bruciature, scottature provocate da troppa esposizione solare e punture d'insetti di vario tipo si consiglia l'assunzione dell'acqua solarizzata ed applicazioni locali di luce Blu (valido anche il Turchese).
  • Raucedine
  • Reumatismo acuto
  • Spasmi
  • Stress
  • Tossi di carattere convulsivo
  • Vaginite

Seda l'agitazione mentale ed anche quella fisica, perciò dà beneficio a Agisce dolcemente come riequilibrante del sistema nervoso, ed induce al rilassamento quelle persone che vivono molto protese verso "l'esterno", hanno mille cose da fare e sono sempre di corsa: in questi casi calma il nervosismo e l'irritabilità, riduce la pressione arteriosa, aiuta a contenere lo stress e migliora le situazioni d'insonnia portate da troppi pensieri.

 

COLOR INDACO

 

  • Allucinazioni
  • Analgesico, emostatico, astringente, sedativo (proprietà generali)
  • Cataratta
  • Convulsioni
  • Delirium tremens
  • Demenza senile
  • Depurazione
  • Ha proprietà purificatrici sia a livello fisico sia emozionale e spirituale: è un colore potente che è meglio utilizzare con moderazione.
  • E' utilizzabile per tutte le problemantiche che richiedono un trattamento di depurazione, per purificare il sangue, per problemi connessi al sistema linfatico ed infiammazioni degli occhi o delle orecchie.
  • Dolore
  • Serve per trattare dolori acuti e gonfiori ed è utile in caso di somatizzazione dei disturbi nervosi che si manifestano con dispepsia, tosse convulsiva, allucinazioni.
  • Emotività eccessiva
  • Epilessia
  • Esiti emozionali di violenza sessuale
  • Infiammazioni
  • Intossicazione del sangue e della mente
  • Ipocondria
  • Isteria
  • Malattie della terza età (delirium tremens, demenza senile, cataratta, idee maniacali)
  • Mancanza di concentrazione
  • Manie
  • Melanconia acuta
  • Ossessione, pensieri ossessivi
  • Tensione nervosa
  • Tosse convulsiva

 

COLOR VIOLA

 

  • Calvizie
  • Cefalee nevralgiche
  • Crampi
  • Impacchi di acqua solarizzata Viola e Blu sono utilissimi per i crampi.
  • Debolezza renale e vescicale
  • Eccesso d' appetito
  • Eccitazione nervosa
  • Epilessia
  • Fastidi alla vescica
  • Insonnia
  • Insufficiente reflusso venoso
  • Ipertensione
  • Irritazioni nervose
  • Meningite
  • Nevralgie ed infiammazioni ai nervi
  • Nevrosi
  • Postumi sbornia
  • In questo caso conviene bere acqua irradiata con questo colore, ed utilizzare la luce Viola con applicazioni locali di breve durata sul terzo occhio e sul plesso fino a miglioramento completo.
  • Inoltre, all'acqua si può aggiungere un'ametista (attenzione a non inghiottirla) per potenziarne l'effetto. Si può utilizzare anche nel bicchiere del vino a scopo preventivo.
  • Problemi cutanei specie della testa
  • Calvizie e problemi di forfora e croste (ad esempio la crosta lattea): in quest'ultimo caso, conviene irraggiare la parte in questione sia con la luce Viola che con il Blu alternato al Porpora, utilizzando un solo colore alla volta e per non più di una somministrazione giornaliera.
  • Sciatica
  • Stress prolungato sia fisico sia mentale
  • Traumi cranici
  • Tumori

Aiuta a mantenere l'equilibrio sodio - potassio all'interno dell'organismo, incoraggia la formazione dei globuli bianchi da parte della milza, ed è utile per molte problematiche che sono trattate anche con l'Indaco od il Blu.

Davvero i colori alleviano i mali del corpo e sollevano lo spirito?

CIBI COLORATI.

E' possibile somministrare i colori anche tramite il cibo. Se serve il giallo, possiamo consumare ad esempio limoni, pompelmi, banane, peperoni gialli, tuorlo d'uovo ; se necessita l'arancione, sono consigliate le carote, la zucca, albicocche, mandarini ed arance, mentre per la carenza di rosso pomodori, peperoni rossi, ravanelli, ciliege e fragole. Il blu ed il viola sono rappresentati dalle prugne, mirtilli, uva e susine.

TESSUTI.

Semplici bendaggi ai polsi, nastri di seta od altri tessuti naturali, possono servire per alleviare mal di testa (blu), stati febbrili (verde), digestione difficile (giallo). I vestiti colorati influiscono più sugli stati emozionali che sui mali fisici. Per quanto riguarda i tessuti nell'arredamento, un telo arancione posto sotto il libro stimola la memoria, ed usato come tovaglia aiuta in caso di anoressia, mentre per la bulimia è consigliato il viola.

LAMPADE.

Si usano lampade a spettro completo e filtri colorati; a volte, la cura è localizzata su una parte del corpo. Ad esempio, orientando una luce rossa nella zona del nervo sciatico si placano i dolori che derivano dalla sua infiammazione. In altri casi, è possibile optare per un trattamento generale.

CROMOPUNTURA.

E' una modalità molto efficace per l'applicazione del colore in modo preciso e ben localizzato. Agisce mediante sottili fasci di luce monocromatica applicati per mezzo di una speciale "penna" avente un puntale di cristallo colorato. La pelle cattura il colore, poichè non è solo protezione e rivestimento, ma anche antenna e commutatore di ogni tipo di vibrazione che circonda l'uomo, comprese quelle cromatiche. E, proprio come gli occhi, può assorbire gli impulsi di colore e diffonderne l'energia vibrazionale all'interno del corpo, tramite i vari percorsi energetici quali ad esempio chakra e meridiani, tonificando organi e migliorando le loro prestazioni.

Se l'articolo ti è piaciuto, supportaci condividendolo con i tuoi contatti!


Copyright © TankLab 2012