Cristalloterapia

(2 voti, media 3.00 di 5)

I cristalli

I cristalli

Cosa sono i cristalli

Innanzitutto si può dire che tutti i cristalli utilizzati livello ornamentale e per fini terapeutici, fanno parte della famiglia delle gemme e delle gemme preziose le quali, a loro volta, rientrano nella grandissima categoria dei minerali.

Si tratta di pietre generalmente contraddistinte da un particolare aspetto: sono infatti molto lucenti, colorate o trasparenti. Anche la perla, il corallo, l'ambra, l'avorio e la madreperla che non fanno certamente rilevare queste caratteristiche estetiche vengono considerati a tutti gli effetti delle gemme, malgrado non siano minerali veri e propri ma il risultato di una serie di processi naturali che riguardano piuttosto organismi viventi, vegetali o animali che siano: l'ostrica, ad esempio, altro non è se non l'alveo animale da cui nascono tutte le perle naturali, mentre il corallo è una sostanza di derivazione organica frutto del lavoro minuzioso di piccolissimi esseri marini.

Anche in questo caso non entriamo in profondità nell'argomento, viste anche le forti polemiche che negli ultimi anni hanno investito le pratiche di ricerca e raccolta di queste meravigliose strutture organiche ora a rischio di estinzione. In diversi periodi storici e presso diverse civiltà è stato possibile assistere a differenti fasi di ricerca e lavorazione dei minerali che si sono riflesse nelle preferenze per certi tipi di gemme anziché per altre.

La bellezza di una gemma può dipendere non soltanto dal suo colore naturale o dalla trasparenza ma anche da alcune altre proprietà meno usuali sotto l'aspetto visivo.

Tecnicamente, le gemme più importanti vengono chiamate allocromatiche, dove, con parole più semplici, il colore di una singola gemma è direttamente in funzione delle piccolissime differenze di composizione che la contraddistinguono. Tutte quelle i cui colori non dipendono da impurità sono invece definite idrocromatiche.

Per la loro natura fisica o chimica alcune gemme sono sempre opache, ad esempio il turchese; altre gemme completamente trasparenti trasmettono invece facilmente la luce. Ma la bellezza e l'importanza delle gemme trasparenti possono diminuire drasticamente quando presentano difetti interni o integrazioni con materiali ad esse estranei per cui, proprio a causa della loro trasparenza, sono chiaramente visibili.

Rarissime invece le gemme di alta qualità e totalmente trasparenti (hanno oltretutto un costo proibitivo) per cui, comunemente, si hanno integrazioni con altri minerali quali il rutilo, lo spinello, il carbonio, l'actinolite e numerosi altri.

La semplice riflessione della luce a opera di difetti interni e di integrazioni con altri minerali può inoltre innescare nelle gemme effetti belli e notevoli. Gli zaffiri e i rubini stellati, ad esempio, contengono migliaia di inclusioni a forma d'ago che si orientano uniformemente in tre direzioni, chiamare cristallografiche.

La luce intensa di queste tre serie di aghetti dà luogo al cosiddetto asterismo, un riflesso lucente generalmente a sei raggi molto simile a una stella. Se le integrazioni con gli aghetti si orientano in una sola direzione, come accade invece in un'altra pietra molto nota come il crisoberillo, il riflesso è costituito da un raggio singolo che dà l'effetto di un occhio di gatto. Lo stesso effetto avviene per altre pietre molto note quali l'occhio di tigre o l'occhio di falco.


 

Uso dei cristalli a fini terapeutici

Il potere dei cristalli

La storia testimonia che le prime tracce relative alle capacità terapeutiche di pietre e cristalli sono state ritrovate in un papiro egizio risalente al 1600 a.C. ma, indubbiamente, secondo questa specifica funzione essi venivano utilizzati molto più anticamente e presso le popolazioni delle latitudini più diverse: dalle civiltà andine a quelle del Centro America, dal Nord America all'Australia, dal Medio fino all'Estremo Oriente (Cina, Giappone, India e aree limitrofe).

Stando a quanto si può leggere oggi sull'argomento, pare che non esistessero luoghi e popoli presso i quali pietre e cristalli non venissero utilizzati regolarmente con finalità terapeutiche: dagli antichi Egizi ai nativi americani, dai Maya agli Atzechi e ai Tolzechi, fino ad arrivare agli aborigeni australiani, alle popolazioni celtiche e mediterranee.

In tutti questi popoli e secondo tradizioni che affondano le loro origini in tempi remoti, alle persone malate venivano fatte portare al collo collane composte con vari tipi di pietre e cristalli: lapislazzuli, malachite e diaspro rosso erano alcuni dei più utilizzati e permettevano al disturbo e al dolore di attraversarle e di disperdersi.

Oltre agli antichi Egizi alcuni fra i popoli originari dell'America del Nord hanno fatto uso continuo e metodico di pietre e cristalli per diverse finalità.
Il più antico studioso che si sia occupato in modo particolarmente approfondito di questo argomento e della cristalloterapia in generale fu il filosofo greco Teofrasto, vissuto circa 400 anni prima di Cristo.

Nel suo libro delle pietre, oltre a ribadire l'aspetto terapeutico dei cristalli, egli sottolinea come sia possibile distinguere con certezza il "sesso" delle pietre - se siano cioè maschili o femminili - in base alla tonalità del colore: si tratta di un elemento distintivo molto importante quando si usano i cristalli a fini curativi in quanto l'impiego di una delle due specie influisce notevolmente sui due aspetti essenziali dell'essere umano: yin (femminile) e yang (maschile).

Molti secoli dopo, quasi a fine Ottocento, John Hill, il traduttore inglese di tutta l'opera di Teofrasto,  ipotizzò che le proprietà terapeutiche delle pietre si dovessero in particolare ai minerali metallici che contenevano. Scientificamente e storicamente non è possibile sapere se le civiltà antiche fossero effettivamente consapevoli delle relazioni fra i cristalli e l'essere umano nella sua visione olistica, tuttavia è certo che le proprietà mistiche delle pietre preziose e dei cristalli fossero largamente associate ai rispettivi colori e in combinazione con quelli dei chakra corrispondenti.

I chakra

Ma, soprattutto, è chiaro come le popolazioni più antiche sapessero perfettamente quale tipo di pietra dovessero utilizzare per curare una determinata malattia. E ben raramente sbagliavano! Certo, [a medicina moderna storce il naso di fronte a questo tipo di terapia considerata non scientifica, ma ciononostante è altrettanto vero che sciamani, uomini di medicina, guaritori di tutti i paesi del mondo l'abbiano utilizzata - e ve la utilizzano - per curare le persone. E con ottimi risultati, Pietre e cristalli dunque rappresentano lo strumento che il guaritore usa per trasmettere l'energia della Terra e dell'Universo all'essere umano, energia alla quale si associa ovviamente quella intrinseca della pietra.


 

Cristalli e quarzi

La scelta

Quante volte abbiamo visto una vetrina e osservato pietre, quarzi e cristalli attraverso un vetro? Quante volte siamo stati attratti dal colore di una pietra? Oppure dalle sfaccettature che il taglio mette in evidenza? Oppure un costo invitante che ci invoglia all'acquisto? I motivi che ci inducono all'acquisto possono essere diversi e svariati. Alcuni li abbiamo esposti nell'apertura di pagina.

Il consiglio che vi diamo è quello di entrare in un negozio e visionare con calma ogni pezzo. In questo caso vi confronterete con una notevole quantità di pietre. Sarà il vostro intuito, la vostra sensibilità a lasciarvi attrarre dalle pietre. Loro sono lì e vibrano e proprio perché vibrano hanno la possibilità di entrare in sintonia con te. Tu ti avvicinerai a questa o a quella pietra, quarzo o cristallo, lo toccherai, lo osserverai ne percepirai la sua influenza e lo sceglierai. (o meglio ti farai scegliere da lei) poi la acquisterai. Non fatevi influenzare dalla sua grandezza, questa è relativamente importante. Ricordatevi di non farvi influenzare ne da chi è in vostra compagnia e soprattutto dal venditore. La scelta sarà un vostro fatto personale. Nel caso di incertezza, toccate le pietre, soppesatele,accarezzatele e cercate di percepire il loro silenzioso messaggio. Senza accorgervene sceglierete le pietre più giuste al caso vostro. Accertatevi che la pietra non sia il prodotto di una lavorazione sintetica ben riuscita e quindi acquistatela e portatela a casa vostra. Avrete così fatto la vostra giusta scelta.

La conoscenza

Non abbiate fretta di utilizzare subito la/le vostre pietre. Cercate di lasciarle riposare per qualche giorno, sembra strano a dirsi ma anche loro dovranno abituarsi al nuovo ambiente (vibrazioni). Sistematele in un luogo congeniale, vicino una sorgente di luce (finestra) sul vostro tavolo da lavoro, in un centrotavola, vicino il vostro letto, etc. Ricordateli che è il caso di non metterli troppo in mostra, lo sguardo di chi li osserva potrebbe influenzarne la programmazione sia positivamente che negativamente essendo le stesse pietre ricettive delle vibrazioni emozionali di chiunque stia nel loro stesso ambiente.

Essendo che la vostra pietra ha emozioni proprio come un essere vivente dunque sappiate che la stessa amerà i complimenti le carezze, il tocco di mani amorevoli. Quando le pietre stanno bene diventano addirittura più belle e acquistano luminosità e brillantezza: al contrario, se trascurate, maltrattate o trascurate, perdono attrattiva e possono avvizzire come i fiori recisi.

Come purificare e attivare un Cristallo

Vi sono diversi metodi per purificare i cristalli i più semplici, ma anche quelli più efficaci che si possono consigliare e che sono praticabili da chiunque sono i seguenti:

  1. dopo aver scelto ed acquistato i cristalli lavali sotto acqua corrente. Se hai l'occasione ricorda che l'acqua del rubinetto può andare bene a patto che sia quella fredda ma sicuramente è meglio l'acqua di una fontanella di campagna o sorgente poiché non contiene cloro.
  2. Dopo aver lavato i cristalli esponili al sole al fine di ricaricarli energeticamente, ma ricorda che l'esposizione al sole deve essere per un tempo breve, perché potrebbero opacizzarsi.
  3. puoi trattare i tuoi cristalli inviando energia reiki; in questo caso ogni cristallo prenderà la lunghezza d'onda vibrazionale che gli è più appropriata.

Adesso i tuoi cristalli sono ricaricati e pronti a svolgere la loro funzione energetica. Ricordate pure che periodicamente vanno sempre ri-purificati e ricaricati con la cadenza di sei mesi max un anno, ma anche prima se ti accorgi che il livello vibrazionale dell'ambiente in cui si trovano è sceso notevolmente.

La programmazione

La programmazione di un cristallo non è una cosa complicata. Non occorrono formule magiche o parole da ripetere, la pietra da voi precedentemente purificata percepisce voi e le vostre emozioni.

Prendete dunque tra le mani la pietra per qualche istante, osservatela, cercate di creare un contatto energetico fra essa e voi poi appoggiatela alla vostra fronte e spiegatele mentalmente cosa desiderate da lei, quale aiuto volete ricevere. Ripetete questo messaggio un paio di volte e lei lo memorizzerà a livello vibrazionale.

E' bene programmare ogni pietra per ogni specifica richiesta. Ciò vorrà dire che un solo cristallo non sarà in grado di poter soddisfare tutte le vostre richieste ma, meglio ancora, sarà specializzato in una richiesta specifica il che è il massimo che possa fare.

Dunque se sceglierete una pietra affinché sia da protezione per il vostro lavoro, ad un'altra affiderete il compito di vegliare sui vostri sentimenti, ad un altra darete l'incarico di provvedere al vostro stato di salute e via dicendo.

Intanto l'ideale sarebbe iniziare con un cristallo per volta e poi, man mano che si vedono i risultati, procedere con l'acquisto e la programmazione di altri.
Ricordate sempre che i cristalli bianchi sono dei potenti catalizzatori di energie e dunque potrete portarli sempre con voi. Acquistatene uno per questo specifico compito.

Detto ciò è importante ricordare che la vita delle persone è regolata dalle leggi universali e dunque in queste leggi che governano l'Universo di cui noi tutti facciamo parte esiste anche la legge del libero arbitrio. Questo vuol dire che sarebbe riduttivo affidare le nostre richieste o desideri ad una pietra.

Queste certamente potranno aiutarci con le loro vibrazioni ma è anche vero che il risultato di ogni nostra piccola o grande scelta dipenderà soprattutto dal nostro fare quotidiano, dalle nostre intuizioni, dal nostro impegno e dalla fiducia riposta in noi stessi.


 

Consigli sull'uso dei cristalli

Sono in tanti ad asserire che quando si sceglie di acquistare un cristallo perché ci piace è il realtà il cristallo a scegliere noi. Sarà vero? Fate voi! Ad ogni modo dopo averlo/li acquistati e dopo averli puliti attentamente e trovato loro la collocazione fisica si può cominciare ad adoperarli.

Un consiglio: si utilizzi il cristallo che viene scelto inizialmente e soprattutto durante la notte poiché, oltre a dare modo sperimentarne gli effetti terapeutici, offrirà una migliore e più profonda conoscenza di se stessi. In alcuni casi potrà risultare un po' scomodo, ma si tratta di un fastidio fisico che certamente è possibile sopportare.

È altrettanto importante che i cristalli acquistati vengano utilizzati per prima cosa su se stessi. Si può portarne uno in tasca quando si va al lavoro.  Una volta a casa, invece, si cerchi di usarli spesso, magari tenendone uno sul comodino durante la notte o in mano nei momenti di relax: se, ad esempio, si sta leggendo un libro o, più semplicemente, guardando la televisione.

Anche in questo caso si sia il più possibile consapevoli della loro presenza. La cosa migliore, ovviamente, è che esista la possibilità concreta di ritirarsi in uno spazio appartato della casa - distesi sul letto va benissimo, piuttosto che su un materassino - dove i cristalli verranno applicati, di volta in volta, sul corpo, in corrispondenza dei diversi chakra. All'inizio si consiglia di operare con una o due pietre, in modo da poter intervenire sui punti che sembra richiedano maggior attenzione: fisici, emozionali, mentali o spirituali che siano.

È indispensabile e importante compiere un proprio percorso con le pietre prima di utilizzarle sugli altri. Non solo ciò consentirà una maggior dimestichezza con le stesse, ma anche di riconoscerle più facilmente.

Una volta fatto questo si può cominciare a rendere nota questa personale attitudine terapeutica evidenziando che è stato frequentato un corso per questo tipo di terapia e confermando che la conoscenza dei cristalli è veramente profonda. Si parla di conoscenza in termini di esperienza personale, ovviamente, non limitatamente al riconoscimento fisico dei cristalli.

Non si cerci di influenzare o, peggio, di insistere troppo con qualcuno che ha solo la vaga idea di sottoporsi ad una sessione di cristalloterapia: non accade nulla di controproducente alla persona che si sottoporrà al trattamento, ma ne trarrà ben poco beneficio.
La cristalloterapia, il reiki, i fiori di Bach e tutte le altre terapie naturali (o dolci) non vanno mai imposte o, comunque, non si deve insistere troppo: è infatti importante che sia la persona al di là del fatto di venirne informata a decidere quale strada scegliere.

La sessione di cristalloterapia ha una durata minima di un'ora e va eseguita per quattro volte di seguito, possibilmente in modo continuativo, giorno dopo giorno. È la durata minima di un ciclo terapeutico che, a seconda dei casi, potrebbe essere ripetuta più avanti, un po' come accade in una sessione di reiki.


 

Cristalloterapia

La cristalloterapy e una forma di guarigione che usa i cristalli o gemme preziose. I cristalli vengono posizionati in specifiche aree del corpo chiamati "chakra" route di energia, o in altre parti del corpo. Chakra è un termine indiano e significa energia spirituale. Può essere posizionato il cristallo dello stesso colore del chakra sul corpo della persona per aumentare il fluire dell' energia

Dai tempi antichi i cristalli vengono usati per guarigione e dare equilibrio, ripulire le energie negative e supportare l'energia di guarigione. I cristalli sono un regalo di guarigione della natura, sono trovati in diverse forme, misure, colori e composizioni.

Ogni cristallo ha la propria vibrazione e risonanza, data dai minerali che li compongono, dalla geometria e dalla frequenza del colore che emettono.

I Cristalli e il corpo umano

Il corpo umano ha un complesso sistema elettromagnetico, un sistema energetico vibrazionale. La natura ha creato i cristalli perfetti elettromagnetici conduttori, capaci di interagire con il nostro sistema elettromagnetico. I cristalli attivano i centri di energia avendo un positivo effetto sul nostro sistema e sul corpo.

 

QUARZI E CRISTALLI

Curiosità e applicazioni quotidiane

Quarzi

Ecco alcuni esempi di come si può applicare la cristalloterapia nella vita di tutti i giorni, anche senza avere particolari conoscenze.

 

Malachite

Contro l'insonnia

Malachite

Una malachite sistemata sotto il cuscino aiuta a riposare meglio, perché scioglie le tensioni e infonde calma e tranquillità.

Azzurrite, Malachite, Ematite

Per cicatrizzare le ferite

Ematite, Azzurrite, Malachite

Azzurrite, ematite e malachite insieme aiutano a cicatrizzare le ferite.

Agata

Contro l'ansia

Agata

L'agata di Botswana è un ottimo aiuto contro gli attacchi di panico, perché scioglie le tensioni.

Tormalina Nera

Contrasta le radiazioni elettromagnetiche

Tormalina Nera

La tormalina nera, pietra con un elevato potere protettivo contro ogni tipo di negatività, è indicata per tutti coloro che sono potenzialmente esposti ad alti livelli di radiazioni. Si consiglia quindi di usarla per le radiazioni provenienti dai cellulari o dagli schermi del computer. Inseritela nella custodia del vostro telefonino o attaccatela ad esso con un pezzo di nastro, mettetela vicino al vostro computer , vicino il monitor, la tastiera o la vostra CPU, oppure portatela sempre in tasca con voi. Avrete così una naturale Protezione da ogni energia negativa.

Fluorite

Per lo studio

Fluorite

La fluorite e il quarzo ialino, tenuti con sé durante un'attività intellettuale come la lettura o lo studio, potenziano l'apprendimento e la capacità di cogliere i concetti astratti.

Fluorite

Per le donne in gravidanza

Fluorite

Una fluorite portata in tasca o tenuta nel letto aiuta la madre a 'fluire' con gioia e serenità nella trasformazione che sta avvenendo all'interno del suo corpo. La fluorite è anche una pietra che favorisce la fertilità.

Crisoprasio

Per alleviare la fatica

Crisoprasio

Il crisoprasio è una pietra ottima per alleviare lo stress e la stanchezza. La tormalina (verde, rosa o anguria) è un eccellente rigeneratore e neutralizza la spossatezza.

Avventurina e Corniola

Le pietre della Fortuna

Avventurina e Corniola

L'avventurina e la corniola (specie la corniola indiana) sono chiamate 'pietre della fortuna' perché donano disponibilità e apertura. Diventa allora più facile e spontaneo essere pronti a cogliere le occasioni della vita e allacciare rapporti con le persone.

Essenze Minerali

 

ESSENZE E MINERALI

Immergendo una pietra (pulita) in una brocca d'acqua e lasciando riposare per la notte potrete al vostro risveglio bere un ottimo 'filtro' terapeutico (proprio come accade con i fiori di Bach).

Ciondoli e collane

 

Ciondoli e Collane

I cristalli montati in ciondoli e collane ci donano costantemente la loro energia, per tutto il giorno e per tutto il tempo che lo portiamo con noi. È però importante scegliere la montatura adatta, dato che l'oro e l'argento modificano in modo diverso il messaggio della pietra.

Pietra di luna

Femminilità

Pietra di luna

La pietra di luna, quintessenza di femminilità, aiuta ad alleviare i dolori mestruali e i disturbi sessuali femminili in genere. La Pietra di Luna è una pietra del mistero. E' stata spesso associata all'aspetto femminile per la sua abilità di accentuare il lato intuitivo e ricettivo della mente. La Pietra di Luna è una forma del minerale feldspar. Solitamente è una pietra che va dal grigio al bianco, sebbene si possa trovare, meno di frequente, anche in colori che vanno dal giallo al pesca. La Pietra di Luna è nota per il suo bell'aspetto cangiante, che crea un effetto a "occhio di gatto", dato dai sottili strati di luce che si muovono sulla sua superficie. Quando la Pietra di Luna è usata dalle donne, avvia l'energia della Kundalini e favorisce l'abilità psichica della chiaroveggenza

Diaspro

Disturbi al fegato

Diaspro

I diaspri, in particolare il diaspro tigrato, il diaspro leopardato e il diaspro paesino, sono ottimi per alleviare i disturbi al fegato, di qualsiasi natura.

Verdite

Contro stress, nervosismo e sbalzi d'umore

Verdite

La verdite riduce gli sbalzi d'umore, attenua il nervosismo e lo stress, protegge dalle influenze negative. È utile per le donne che hanno difficoltà psicologiche a raggiungere l'orgasmo. È indicata nei casi di alterazione del ritmo cardiaco e per i problemi gastrici e intestinali. Compensa gli stati di iperacidità. Stimola il metabolismo del magnesio, espleta un'azione antispastica ed attenua i dolori mestruali e i sintomi della sindrome premestruale. Provenienza:Cina Classe minerale:fillosilicati Chimica:magnesio-silicio-idrogeno-ossigeno

Tectite

Un potente talismano per gioia, ricchezza e fertilità

Tectite

Vetro meteorico di origine spaziale. Questa pietra aiuta a riunire in una cognizione completa i viaggi della vita, ed impedisce di dimenticare le lezioni apprese in ogni esperienza. È ritenuta un potente talismano che può portare gioia, ricchezza, fertilità. Molto rara. Provenienza:USA

Quarzo Fumè

Per superare le dipendenze

Quarzo Fumè

Per il suo colore scuro è indicato per il 1°chackra. Può essere utile per superare la dipendenza da fumo, alcool, dalle droghe, e dalla depressione. Rafforza l'epidermide, il tessuto connettivo ed il sistema muscolare. Provenienza:Minas Gerais-Brasile Classe minerale:ossidi Chimica: silicio e ossigeno.

Quarzo Rosa

Per migliorare la propria sessualità e fertilità

Quarzo_Rosa_India

Rende calmi e decisi, convince ad essere generosi ed aperti e a vivere in modo positivo e costruttivo. Rende sensibili, rafforza la capacità di amare sia se stessi che gli altri. Libera dalle preoccupazioni porta a concentrarsi sui propri bisogni primari. Agisce sull'irrorazione sanguigna dei tessuti, rafforza il cuore e gli organi sessuali aiuta a superare problemi sessuali migliora la fertilità.

Ametista

Come protezione personale

Ametista

Scegliete una ametista che possa andare bene come soprammobile affinché non attragga troppa curiosità. Sistematela nel luogo che desiderate proteggere, casa, posto li lavoro, auto.La pietra terrà alla larga gli influssi negativi derivanti da situazioni o persone proteggendo il vostro ambiente e coloro che ne fanno parte.

Corallo Rosso

Contro l'invidia

Corallo Rosso

Utilizzate a questo scopo il corallo rosso nella forma che più gradite; andrà bene anche un pezzo di corallo grezzo. Se pensate che l'invidia sia rivolta a voi portatelo addosso; se rivolta a ciò che possedete collocatene un pezzo lo metterete in casa, presso l?attività di lavoro, vicino la cassaforte, vicino il registratore di cassa, addosso ai vostri figli, etc.

Quarzo Bianco

Per sentirsi più forti

Quarzo Bianco

Scegliete un piccolo ciondolo di quarzo bianco magari di forma piramidale e indossatelo come qualunque gioiello. Oppure portatelo a contatto della pelle. Il quarzo bianco è un catalizzatore di energia e dunque rafforzerà la vostra Aura cioè il vostro campo elettromagnetico sentendovi meno fragili e timorosi donandovi fiducia e determinazione nelle vostre scelte.

Ambra e/o Quarzo Citrino

Prima degli esami

Ambra

Il giorno prima di un esame o comunque di una verifica importante ricordate di andare a dormire ponendo sul vostro plesso solare una pietra di colore giallo (ambra, quarzo citrino, tenete con voi sino alla fine dell?evento la pietra in tasca. Questa armonizzerà le vostre emozioni aiutandovi a raggiungere il risultato atteso.

 

 

 

Quarzi e Segni Zodiacali

Ad ogni segno zodiacale viene assegnato per affinità vibrazionale, sia delle pietre che colori essenze fiori e metalli che più gli sono congeniali.

 

21 Marzo - 20 Aprile

Ariete

Pietre portafortuna
Diamante Rubino Diaspro Rosso Ametista
Colori Rosso Arancione
Fiori Garofano Papavero Tulipano Ginestra
Metalli

Essenze Sandalo Lavanda

21 Aprile - 20 Maggio

Toro

Pietre portafortuna
Smeraldo Zaffiro Turchese
Colori Rosa Verde brillante
Fiori Giglio Giacinto Rosa Fior di pesco
Metalli Rame
Essenze Rosa Pino Silvestre

21 Maggio - 21 Giugno

gemelli

Pietre portafortuna
Magnetite Opale Agata
Colori Azzurro Grigio
Fiori Margherita Non ti scordar di me
Metalli Mercurio
Essenze Ginepro Lavanda Mandarino

22 Giugno - 22 Luglio

Cancro

Pietre portafortuna
Perla Smeraldo Opale
Colori Grigio Argento Bianco
Fiori Giglio Gelsomino Gardenia
Argento Metalli Menta Lillà
Essenze

23 Luglio - 23 Agosto

Leone

Pietre portafortuna
Rubino Diamante
Colori Rosso Giallo Arancione
Fiori Girasole Mimosa
Metalli Oro
Essenze Incenso Bergamotto Arancio

24 Agosto - 22 Settembre

Vergine

Pietre portafortuna
Zaffiro Smeraldo Topazio
Colori Bianco Giallo Verde Salvia Viola
Fiori Verbena Giacinto
Metalli Mercurio
Essenze Lavanda Tabacco

23 Settembre - 22 Ottobre

Bilancia

Pietre portafortuna
Corallo Diamante Zaffiro Giada
Colori Rosa Celeste Marrone
Fiori Narciso Rosa Giglio Gardenia
Metalli Rame
Essenze Muschio Tabacco Sandalo

23 Ottobre - 22 Novembre

Scorpione

Pietre portafortuna
Corallo Rubino Topazio
Colori Nero Ocra Viola
Fiori Orchidea Gardenia Dalia
Metalli Ferro Platino
Essenze Cannella Patchouli

23 Novembre - 22 Dicembre

Sagittario

Pietre portafortuna
Brillante Lapislazzuli Turchese Zaffiro
Colori Blu Porpora Giallo Verde
Fiori Garofano Margherita Iris
Metalli Stagno
Essenze Muschio Viola

22 Dicembre - 20 Gennaio

Capricorno

Pietre portafortuna
Ambra Onice Zaffiro Quarzo
Colori Giallo Marrone Blu Nero
Fiori Gardenia Margherita Viola Narciso
Metalli Piombo
Essenze Lillà Vetiver Narciso

21 Gennaio - 19 Febbraio

Acquario

Pietre portafortuna
Ambra Onice Zircone
Colori Verde Nero Azzurro
Fiori Azalea Ortensia Papavero
Metalli Piombo
Essenze Mughetto Garofano

20 Febbraio - 20 Marzo

Pesci

Pietre portafortuna
Corallo rosa Turchese Acquamarina
Colori Porpora Grigio Blu
Fiori Iris Camelia Gelsomino Lylium
Metalli Stagno
Essenze Incenso Glicine

 

I 5 elementi

"Goethe" definiva le pietre ed i Cristalli dei taciti Maestri.
Quando ci rilassiamo, o se meditiamo, possiamo facilmente entrare in contatto con le loro sottili vibrazioni ed acquisirne i benefici.
Ogni pietra possiede una particolare caratteristica, dovuta alla particolare energia che emana; questo la rende unica ed inimitabile nelle magnifiche sfaccettature delle sue onde vibrazionali.

 

Ecco la loro suddivisione in base ai 5 elementi:

 

TERRA FUOCO ACQUA ARIA METALLO

Ossidiana Nera

Malachite

Acquamarina

Labradorite

Moldavite

Tormalina Nera

Rodocrosite

Crisocolla

Pietra di Luna

Danburite

Legno Pietrificato

Pietra di Sole

Kunzite e Hiddenite

Fluorite

Azeztulite

Pirite

Calcite

Lapidolite

Ciaroite

Fulgurite

Ematite

Zincite

Quarzo Rosa

Sugilite

Cianite

Eliotropio

Corniola

Larimar

Selenite

Erderite

Cuprite

Citrino

Amazzonite

Azzurrite

Quarzo Ialino

Quarzo Fumè

Occhio di Tigre

Avventurina

Ametista

Clorite o Serafinite

Granato

Topazio

Dioptasio

Lapislazzulo

Fanacite

Rubino

Rodonite

Tormalina Rosa

Sodalite

Turchese


Se l'articolo ti è piaciuto, supportaci condividendolo con i tuoi contatti!


Copyright © TankLab 2012